Come si pratica

Il Metodo Feldenkrais può svolgersi in gruppo oppure in sedute individuali. 

I movimenti vengono suggeriti verbalmente e, se l'attività si svolge in presenza, anche con una comunicazione tattile attraverso un tocco gentile, piacevole, rilassante e rigenerante. E' quindi adatto anche in fasi preverbali o quando manca l'uso della parola. I movimenti sono pensati per permetterti di conoscere il tuo corpo, internamente e cinestesicamente, saggiarne il potenziale e attivarne le risorse di autoregolazione, sia a livello del sistema nervoso, sia a livello muscolo-scheletrico. Non si tratta di esercizi o di tecniche, ma di scoprire i "tesori" nascosti, acquistando più vitalità e una migliore risposta alle richieste e agli eventi che ti porta la vita, inclusi incidenti e operazioni o limiti fisici o funzionali.

Il mio compito è facilitare questo processo di attivazione individuale a partire dalla realtà e dalle condizioni della persona.

L'intelligenza del corpo è un bene di tutti, l'importante è fornire gli stimoli giusti.

Gli incontri durano circa un'ora. Non serve un abbigliamento particolare, basta essere comodi. 

Il nostro corpo risponde a due input: il dolore e il piacere. Il Metodo Feldenkrais sceglie il secondo. Il piacere è infatti il messaggio che il corpo ci rimanda per dirci che stiamo agendo secondo il nostro benessere, mentre con il dolore ci dice che dobbiamo cambiare qualcosa.

Il Metodo Feldenkrais non è terapia o correzione, è la scoperta di nuove possibilità attraverso il proprio corpo vitale. Si potrebbe dire della propria "anatomia in movimento". Questo processo permette di ottenere, a cascata, gli effetti terapeutici desiderati.