Benefici

I benefici del Metodo Feldenkrais® comprendono la qualità della vita in generale e agiscono su esigenze specifiche nel campo della salute per il benessere psicofisico e per le abilità mentali, atletiche e artistiche.

Il Metodo fino a oggi ha permesso a tante persone di:

  • alleviare dolori muscolo-scheletrici,
  • migliorare postura e coordinazione in ogni posizione e gesto,
  • potenziare e affinare performances sportive e artistiche,
  • aumentare fiducia di sé e autostima
  • eliminare stress, ansia, insonnia, acquisendo vitalità ed energia
  • essere più giovani, recuperando flessibilità articolare e muscolare
  • migliorare la qualità della vita sessuale
  • recuperare un fisico tonico e dinamico
  • rafforzare le ossa, prevenendo e migliorando osteoporosi, artrite, dolori articolari.

Il Metodo è adatto a migliorare la qualità della vita in condizioni di malattie degenerative come SLA, Alzheimer, Parkinson, uveite, retinite pigmentosa o di traumi, ictus, emi e tetraparesi ecc.

L’ampia applicazione del Metodo Feldenkrais è data dal fatto che agisce sulla neuroplasticità, la capacità del cervello di modificarsi e di apprendere nuove funzioni, anche in caso di danni in alcune aree. A tale proposito, si suggerisce la lettura di “Le guarigioni del cervello” di Norman Doidge, in cui questa capacità umana è testimoniata da tante persone che sono guarite o che hanno mantenuto una buona qualità di vita anche in caso di patologie gravi.

Alcuni ambiti di applicazione del Metodo

  • Antiage10524688_527161107386819_7837067969272329480_n

Il lavoro delicato, nel rispetto dei tempi e limiti personali, ma profondo e preciso a livello neuromotorio, permette di reintegrare schemi di movimento dimenticati o che si pensavano ormai impossibili, come sedersi per terra a gambe incrociate, alzarsi da terra senza fatica, salire le scale con agilità (utile per salire e scendere da treni e autobus che spesso hanno gradini molto alti!). La buona respirazione e il movimento consapevole e integrato fra le varie parti di sé donano un senso di armonia, fluidità dei movimenti e leggerezza che fa sentire giovani, nel corpo e nello spirito. Ci si sorprende, ci si diverte, si fanno nuove scoperte ed è questo il segreto di un’eterna giovinezza, perché si ritrova un senso pieno della vita. Nell’abbandonare le tensioni, anche a livello di microcontrazioni inconsapevoli a livello facciale, la pelle del viso si distende e si ossigena, gli occhi si allargano e brillano, con un effetto lifting naturale

  • Apprendimento

Le recenti scoperte della neuroscienza attestano che “si impara col corpo“, ossia che promuovendo la funzionalità del movimento si migliorano le abilità cognitive e di pensiero. I movimenti eseguiti secondo i pilastri del Metodo sono utili per tutti i soggetti che desiderino ottimizzare le performance mentali e per problemi di apprendimento, concentrazione, attenzione, iperattività, soprattutto nei bambini e negli adolescenti (dislessia, disgrafia, disortografia, discalculia ecc.)

  • Gravidanza e partoIncinta

Lo scheletro è solido, in quanto struttura portante, al tempo stesso elastico e flessibile, per permettere il movimento: quello che avviene costantemente dentro di noi e quello in relazione agli spostamenti nell’ambiente.  Imparare a respirare sentendo lo scheletro amplia lo spazio interno – per la comodità nostra e del bambino – e le possibilità di movimento nello spazio. Conoscersi e darsi nuove possibilità di movimento significa rimanere agili in questa nuova condizione che è un’opportunità di crescita ed evoluzione per corpo, mente e spirito di una donna. Uno spazio prezioso anche nel momento della nascita: conoscere e gestire i movimenti del bacino e del pavimento pelvico agevola il passaggio del bambino verso la luce, permettendo alla mamma di essere protagonista attiva, assieme alla creatura che si sta impegnando con tutta la sua forza per giungere fra le sue braccia.

  • Management

Stimolando la neocorteccia frontale attraverso specifiche strategie di movimento e tecniche di consapevolezza corpo-mente si abbatte lo stress per una migliore organizzazione e qualità del lavoro. L’attivazione dei lobi frontali e la coordinazione fra i due emisferi facilita il potenziale fisico e intellettuale, le capacità di intuizione e creatività, oltre a quelle decisionali, senza tensione e affaticamento. Si acquista l’attitudine al problem solving e alle intuizioni creative grazie a un buon equilibrio tra i circuiti dell’attenzione selettiva e la consapevolezza aperta.

  • Remise en forme

Riorganizzare la muscolatura a partire da un buon uso dello scheletro e del respiro significa anche tonificare il corpo, ossigenarlo e riarmonizzarlo, con effetti anticellulite e antirilassamento, oltre che di dimagrimento, sempreché il movimento efficiente sia abbinato a una sana alimentazione e a un buon stile di vita in generale.fitness-332278_1280

  • Performance

Si possono migliorare le performance in attività sportive e artistiche, per ottenere i risultati desiderati non attraverso uno sforzo muscolare usurante e dannoso, bensì grazie a una consapevolezza di come funziona il movimento umano in generale e il proprio in particolare. E’ possibile lavorare  anche su obiettivi specifici, come perfezionare lo swing, correre più veloci, camminare con agilità, migliorare l’equilibrio nel ballo, saltare più in alto, rendere dita e mani agili per suonare uno strumento, ampliare le possibilità della voce nel canto, superare i dolori relativi alle posizioni imposte da uno strumento musicale ecc.

  • Portamento ed eleganza

Un movimento funzionale ed economico è anche elegante, perché nel compiersi con facilità risulta fluido e armonioso; di conseguenza piacevole a vedersi, con effetti positivi sui propri interlocutori: “Le nostre abilità di movimento servono soprattutto per comunicare, per metterci in relazione con le altre persone” afferma Renato Borgatti, neuropsichiatra. La qualità del movimento determina dunque la qualità delle nostre relazioni e può essere la chiave di volta per alcune professioni.

  • Prevenzione

La possibilità di cadute e incidenti, in attività delicate, così come nel quotidiano, dipende anche dal nostro modo di organizzarci nel compiere un’azione. Un’immagine di sé più precisa, una migliore propriocezione e un affinato senso cinestetico abbassano i rischi e prevengono mosse a rischio.

  • Salute

Gli squilibri del sistema nervoso causano molti problemi di salute. Se pensiamo che gran parte del sistema nervoso centrale è contenuto nella colonna vertebrale, è facile comprendere come lavorare sull’allineamento e la flessibilità della colonna, anche nei collegamenti con gli altri segmenti ossei, bicycle-384566_1280significhi lavorare sul nostro stato di salute generale per problemi di natura posturale (scoliosi, piede piatto, ginocchia valghe, sciatica, lombaggine, dolori cervicali ecc), tensioni muscolari, dolori articolari, stanchezza cronica, ansia, stress. insonnia ecc. Ritrovare un buon uso dello scheletro nella sua funzione antigravitazionale significa anche prevenire o migliorare problemi come l’artrite e l’osteoporosi.

  • Sport e Fitness

È il cervello che determina come ci muoviamo, inviando i messaggi ai muscoli. Se alleniamo i muscoli in modo ripetitivo non facciamo altro che rafforzare schemi di movimento abituali, anche quelli che provocano frustrazione perché ostacolano il raggiungimento dei traguardi desiderati e che causano tensioni e dolori. Affinché i muscoli eseguano un’azione corretta – in perfetto equilibrio tra agonisti e antagonisti – dobbiamo far sì che il cervello modifichi i messaggi, così da ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo.

  • Vista

Ci sono molte connessioni funzionali dirette tra i muscoli degli occhi e lo stato di contrazione di altri muscoli nel corpo; quindi lavorare con gli sguardoocchi nel movimento può migliorare il funzionamento dell’intero sistema nervoso. E dato che tutte le funzioni del sistema nervoso interagiscono fra loro, ne beneficerà anche la vista, assieme alla postura, alla respirazione, al movimento e al pensiero.